Il Baritono: descrizione e caratteristiche

Il Baritono è la voce intermedia tra il basso e il tenore. La sua classificazione è relativamente recente e risale al ventesimo secolo, periodo in cui il tenore si distacca da questa vocalità affrontando tessiture più acute. Anche per questa voce esistono diverse categorie:

Baritono leggero: è una vocalità non troppo potente, con agilità facili che si adatta bene a tessiture medio acute. Il suo passaggio di registro è piuttosto alto ed è l’unica tipologia di baritono ad avere questo passaggio nella stessa nota del tenore (Fa3).

Repertorio: Don Giovanni – Don Giovanni, Il flauto magico – Papageno, Il Barbiere di Siviglia – Figaro, Morales – Carmen.

 

Baritono lirico: la sua caratteristica è la rotondità e la pienezza dei suoni. Voce predisposta ad un canto spiegato è quella che viene definita la “vera voce del baritono”. Il suo passaggio di registro avvinene sul Mi3.

Repertorio: L’elisir d’amore – Belcore, Don Pasquale – Dottor Malatesta, I Puritani – Sir Riccardo Forth, La Bohème – Marcello

 

Baritono lirico-spinto o verdiano: questo baritono è adatto a cantare un repertorio che richiede una vocalità ampia, scura, ma che riesce a raggiungere, con una certa facilità, gli acuti.

Come dice il suo nome, i ruoli più indicati sono quelli verdiani.

Repertorio: La Traviata – Giorgio Germont, Simon Boccanegra – Simon Boccanegra, Il Trovatore – Conte di Luna, Machbeth – Machbeth.

 

Baritono drammatico: la sua voce potente e il timbro scuro si differenzia dalla vocalità del lirico-spinto solo per il colore leggermente più brunito e il repertorio affrontato. E’ una voce che ha tendenzialmente difficoltà ad arrivare agli acuti e ha un ampissima gamma armonica nei centri.

Repertorio: Rigoletto – Rigoletto, Nabucco – Nabucco, Otello – Jago, Tosca – Scarpia

Si dice che la voce di baritono sia la meno costruita e che sia la vera voce maschile. Io credo che non esiste una voce impostata che sia più naturale delle altre… Voi che ne pensate?

Share this post

Luca

Baritono, amante dell'opera e di tutto quello che riguarda i social media. Nella mia vita non ho mai smesso di studiare e credo mai lo farò.

No comments

Add yours